Comunicato fpccgil vvf, le aspettative dei vigili del fuoco

logcgil
La coerenza non deve mancare, così come il rispetto delle lavoratrici e dei lavoratori. Le relazioni sindacali sono sospese e se la Fp CgilVVF non partecipa agli incontri con l’Amministrazione il motivo è chiaro: I LAVORATORI ASPETTANO RISPOSTE CONCRETE e queste, per quanto ci riguarda, dovranno arrivare immediatamente

Non abdichiamo alle lotte, rispettiamo i lavoratori

Il mantenimento ed il rispetto delle prerogative sindacali durante lo stato di agitazione impone, a nostro parere, serietà e coerenza da parte di tutti.

È per questo motivo che, la FP Cgil VVF ha ritenuto di non prendere parte agli incontri già calendarizzati e non intende partecipare alle future convocazioni dell’Amministrazione.

Lo stato di agitazione che Cgil, Cisl e Uil di categoria hanno indetto il 17 marzo 2016 non può trovare soluzione attraverso l’abdicazione della lotta e i sacrifici, se richiesti, dovranno essere a carico anche dell’Amministrazione e non solo dei lavoratori.

Questo, per quanto ci riguarda, fino a quando non verranno date risposte concrete riguardo l’apertura del CCNL annunciato dal Ministro Alfano in occasione dell’incontro tenutosi il giorno 8 aprile, onorando la nota che Cgil Cisl e Uil hanno inviato all’Amministrazione in data 21 marzo 2016che di fatto interrompe le relazioni sindacali.

Quelle prerogative sindacali sono il frutto di lotte passate a cui la FP Cgil VVFtiene particolarmente ed alle quali non intende soprassedere ritenendole una forma di rivendicazione legittima,  normata, con cui il sindacato può far valere le proprie ragioni.

Se la Fp Cgil VVF sostiene questa posizione è perché sono i lavoratori a chiederlo, gli stessi che nelle assemblee unitarie tenutesi a Milano, Napoli e Bari hanno rivendicato risorse economiche tali da riconoscere a tutto il personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco quella specificità che, per quanto ci riguarda, è connotata all’interno degli articoli contrattuali.

La FP Cgil, unitamente a Cisl FP, Uil PL e Uil PA è già impegnata in una campagna di lotta regionale con un unico obiettivo: Aprire immediatamente la discussione sui contratti del pubblico impiego.    

Le manifestazioni unitarie di Milano, Napoli e Venezia, partecipate e riuscite grazie al coinvolgimento di tutte le categorie della Pubblica Amministrazione compresi i Vigili del Fuoco, dimostrano come il contratto nazionale di lavoro sia il traguardo democratico che le Confederazioni Cgil, Cisl e Uil hanno nel mirino.

Invitiamo quindi I lavoratori a sostenere le nostre rivendicazioni, partecipando attivamente ai presidi ed alle manifestazioni regionali che verranno organizzati, mettendo in evidenza il malumore anche del personale Vigile del Fuoco.

Le nostre azioni di mobilitazione continueranno fino a quando non riterremo congruo il risultato richiesto.

Le aspettative dei lavoratori meritano rispetto.

Concludiamo comunicandovi che La Fp Cgil VVF parteciperà alla firma sull’accordo integrativo relativo alle leggi speciali, fissato presumibilmente per il 19 c.m., in quanto già definito e, comunque, assolto precedentemente alla dichiarazione dello stato di agitazione unitario e, pertanto, solo in attesa della sottoscrizione con il Sottosegretario.

Coordinatore Nazionale FP CGIL VVF
Danilo ZULIANI

 

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register

fb_like3

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. METTI UN MI PIACE!

DIVENTA FAN DE ILPOMPIERE.IT SU FACEBOOK