Petizione su change.org Alle prossime visite mediche chiediamo Rx Toracico per tutti i vigili del fuoco.

EcoTorace

Testo integrale della petizione:
Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha l’obbligo di sottoporre il
personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ai preventivi e
periodici accertamenti tecnico-sanitari, al fine di verificarne le
condizioni di salute per l’assolvimento dei compiti connessi al rapporto
d’impiego.
– Detta prescrizione discende dal disposto di cui all’art. 13 del D.P.R.
10/04/1984, n. 210, recante “Norme risultanti dalla disciplina prevista
dall’accordo del 14 dicembre 1983 concernente il personale del Corpo
Nazionale dei Vigili del Fuoco”, che ha istituito il “libretto nominativo
sanitario nel quale saranno riportati i risultati da controlli periodici
disposti dall’amministrazione ed effettuati tramite le strutture sanitarie
pubbliche”, dalle disposizioni, concernenti la sorveglianza sanitaria,
contenute nel D. Lgs. 08/04/2008, n. 81, in materia di tutela della salute
e della sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché dagli articoli 34 e 35 del
D.P.R. 28/02/2012, n. 64, recante “Regolamento di servizio del Corpo
Nazionale dei Vigili del Fuoco”.

La visita e l’aggiornamento del libretto sanitario e di rischio è un diritto obbligo per tutto il personale del Corpo nazionale Vigili del Fuoco da ripetersi nel tempo con un intervallo non superiore a due anni.

Per migliorare la sorveglianza sanitaria prevista dei protocolli ministeriali

CHIEDIAMO L’INSERIMENTO DELL’ RX TORACICO NEI PROTOCOLLI SANITARI, SAPENDO CHE NON SI PUO’ CONSIDERARE UNA ESPOSIZIONE INGIUSTIFICATA. VISTO CHE PUO’ SALVARE LA VITA DI UN VIGILE DEL FUOCO.

Riportiamo quanto in modo del tutto fuorviante viene riportato nel protocollo ministeriale.

“Protocolli sanitari “B1” (personale dell’area del soccorso tecnico urgente) e “B2” (personale del settore amministrativo tecnico e informatico) di cui agli allegati “B” e “B2” della Convenzione in parola che riguardano i protocolli sanitari per le visite periodiche prescritte dal Libretto individuale sanitario e di rischio, ai sensi dell’art. 13 del D.P.R. 10/07/1984, n. 210, in applicazione della Circolare M.I.S.A. n. 32 (86) 16 del 10/10/1986 e dell ella Circolare M.l. .A. n. 12 (87) 6 del 19/03/1987 e ss.mm.ii. e dell’art. 35 del D.P.R. 28 febbraio 2012, n. 64. Relativamente all’accertamento radiografico standard del torace, avuto riguardo del “Principio di giustificazione” che vieta l’esposizione non giustificata alle radiazioni ionizzanti, data la potenziale nocività delle stesse, si è ritenuto subordinare l’esecuzione dell’esame Rx Torace standard così come di altri segmenti corporei al parere decisorio del medico valutatore, qualora dagli esami anamnestico individuale, obiettivo tisico e strumentali (prove di funzionalità respiratoria) si evidenziano motivate necessità clinico diagnostiche in ordine anche al rischio occupazionale di prevalenza del tumore del polmone (30% sul totale dei decessi oncologici) per il personale dell’area del soccorso tecnico urgente esposto ad una larga varietà di composti tossici veicolati con l’aria e con l’abitudine al fumo di tabacco .”

http://www.ilpompiere.it

 

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register

fb_like3

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. METTI UN MI PIACE!

DIVENTA FAN DE ILPOMPIERE.IT SU FACEBOOK