Karl Prusik alpinista austriaco inventore del nodo Prusik

Karl Prusik (1896-1961) era un alpinista austriaco . Prusik è stato due volte Presidente del Club Alpino Austriaco (CAA) ed è accreditato di aver stabilito oltre 70 salite e percorsi . È anche riconosciuto come l’inventore del nodo Prusik (a volte scritto male come Prussic ).

Prusik nacque il 19 maggio 1896 a Vienna, in Austria , da genitori di origine ceca . Dopo l’ Anschluss , Prusik fu un sostenitore dell’allora Club alpino tedesco nazista (tedesco: Deutscher Alpenverein ) guidato da Arthur Seuss-Inquart . Nel 1941, all’età di 45 anni, Prusik fu chiamato a servire come tenente nella Wehrmacht tedesca nazista . Nel 1942 fu promosso capitano e ricevette la Croce al merito di guerra , 2a classe, per le operazioni dietro il fronte nazista.

Nel 1947 Prusik divenne il primo vicepresidente dell’Österreichischer Alpenklub (ÖAK.). Prusik Peak nella Cascade Range dello stato di Washington prende il nome in onore di Karl Prusik.  Inoltre, una via nelle Alpi slovene prende il nome da Karl Prusik e dal suo compagno di cordata Roman Szalay.  Morì l’8 maggio 1961 a Perchtoldsdorf, in Austria , all’età di 65 anni.

Nessuno nodo è stato così impattante per il mondo dell’arrampicata (per non parlare dell’accesso su corda, speleologia e chirurgia sugli alberi) come quando Karl Prusik salì per la prima volta una corda con il suo nuovo rivoluzionario nodo circa 85 anni fa.

B10453622T10453628

Descritto per la prima volta in una pubblicazione alpina austriaca del 1931 intitolata ” A New Knot and its Application “, il lavoro di Prusik si basava ovviamente su idee precedenti come il Bale Sling Hitch (noto anche come piede di allodola) e il Cow Hitch usato per riparare le corde rotte. Indipendentemente da ciò, Prusik ha portato il nodo, strettamente un intoppo di attrito, all’attenzione della comunità alpinistica del giorno. Infatti il ​​suo utilizzo durante l’era Prusik permetteva il completamento di diversi obiettivi altrimenti irraggiungibili, gettando una corda sopra un ostacolo che poteva poi essere “Prusik-ed” verso l’alto.

La parola “Prusik” da allora è diventata sinonimo di molti intoppi di attrito simili, come il Klemheist o Machard, Bachman e Autoblock, che colloquialmente verrà spesso indicato come lo stesso nome. Non è raro quindi sentire l’originale di Prusik denominato Prusik classico.

L’attacco viene legato avvolgendo un anello di corda attorno alla corda e poi infilandolo indietro attraverso se stesso.

Scegli un anello di corda che abbia un diametro piccolo rispetto alla corda
Scegli un anello di corda che abbia un diametro piccolo rispetto alla corda
Infila il cavo indietro attraverso se stesso
Infila il cavo indietro attraverso se stesso

Questo viene ripetuto un numero di volte (normalmente 2 o 3) a seconda dei diversi diametri relativi della corda e della fune e della quantità di attrito richiesta.

Ri-thread di nuovo
Ri-thread di nuovo
e di nuovo se necessario.
e di nuovo se necessario.

Quando la coda è appesantita, il nodo si stringe e stringe saldamente; successivamente l’attacco viene scaricato e si muove liberamente.

Una volta caricato, il nodo morde saldamente la corda e si blocca in posizione
Una volta caricato, il nodo morde saldamente la corda e si blocca in posizione

Ciò facilita un gran numero di scenari di autosoccorso, sistemi di trasporto e in coppia, salita o discesa di una fune (un nodo fissato all’imbracatura in vita e un altro al piede, che vengono alternativamente scaricati, spostati su / giù per la fune e quindi caricato di nuovo). Ha ancora alcuni vantaggi rispetto ai moderni dispositivi meccanici, in quanto causa poca usura alla corda, funzionerà altrettanto bene in discesa e funzionerà su due corde contemporaneamente. In caso di emergenza può essere improvvisato da una varietà di imbracature o tipi di corde purché il loro diametro sia inferiore a quello della fune.

In realtà gli alpinisti hanno bisogno di conoscere pochissimi nodi per salire in sicurezza, ma il Prusik merita sicuramente di essere aggiunto al proprio arsenale; sebbene lanciare una corda per risolvere un problema e risalirlo sia ora in gran parte disapprovato, il Prusik rimane uno strumento adattabile per quando le cose vanno male e in effetti, quando viene utilizzato un backup per una doppia, aiuta a prevenirlo in primo luogo.

 

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register

fb_like3

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. METTI UN MI PIACE!

DIVENTA FAN DE ILPOMPIERE.IT SU FACEBOOK

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: