11 settembre 2001 attentato Torri Gemelle. Ricordiamo Brian J Masterson morto per “malattia legata all’11 settembre”

Il pompiere.it vuole ricordare uno degli eroi dell’11 settembre. Brian J Masterson, 61 anni, irlandese di nascita, l’11 settembre 2001 faceva parte del New York City Fire Department. C’era anche lui a prestare soccorso ai feriti, a cercare di estrarre i corpi delle vittime degli attacchi che hanno cambiato la storia degli Stati Uniti. Brian, che una foto aveva immortalato in mezzo a polvere e macerie a Ground Zero, è morto, 15 anni dopo gli attentati. Il suo nome è il 124esimo fra i vigili del fuoco uccisi da “malattie legate all’11 settembre”. Aveva un tumore all’esofago. Padre di tre figli, maratoneta, i medici avevano spiegato che la sua malattia era legata ai vapori tossici che aveva respirato per mesi, lavorando tra le macerie delle Torri Gemelle. Un giorno prima di Masterson, un altro vigile del fuoco, Kevin Rooney, era morto all’età di 38 anni. L’11 settembre 2001 c’era anche lui

L’11 settembre di 21 anni fa, 19 terroristi di Al Qaeda dirottarono 4 aerei usandoli come missili per attaccare il cuore degli Stati Uniti, uccidendo 2.974 persone e ferendone altre 6 mila. È stato il peggior attacco contro l’America da Pearl Harbor nel 1941 e il più grave della storia contemporanea. Una data che ha anche cambiato l’Occidente e di cui sono rimaste soprattutto le immagini.

A distanza di 21 anni proseguono le analisi per identificare centinaia di vittime, alle quali se ne aggiungono altre nuove tra vigili del fuoco e agenti di polizia. E in questi ultimi mesi su 9/11 sono anche giunte rivelazioni e testimonianze che costituiscono ulteriori tasselli nella ricerca della verità. Dall’ultimo anniversario altri 22 membri dei vigili del fuoco sono morti di malattie legate all’11 settembre e nella giornata di commemorazioni di venerdì prossimo i loro nomi saranno aggiunti al Memorial Wall del World Trade Center. Dagli attentati le vittime sono state 213 contro 343 vigili morti il giorno della sciagura. Inoltre, a 18 anni dagli attentati, il numero di agenti di polizia di New York deceduti in conseguenza di quel giorno – finora in 241 – è ormai dieci volte superiore a quello dei poliziotti – 23 – che hanno perso la vita durante l’attacco terroristico.

Come ogni anno, dalle 8.46 del mattino a mezzogiorno ci sarà la cerimonia di ricordo delle vittime, quest’anno alla presenza della vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris. Verranno letti i nomi delle vittime e osservati momenti di silenzio negli istanti precisi in cui gli aerei hanno colpito le torri e il Pentagono e in cui il volo United 93 si è schiantato in Pennsylvania. Al tramonto le luci ricreeranno le torri.

Le immagini

Qui sotto, un video che raccoglie decine di clip originali e non ancora montate del documentario 9/11 dei fratelli Naudet, distribuito dalla Cbs nel marzo del 2002. I due registi, partiti semplicemente dall’idea di girare un film su una recluta del corpo dei pompieri di New York City, si sono ritrovati a riprendere l’evento che ha cambiato il corso degli ultimi 20 anni di storia.

 

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register

fb_like3

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO. METTI UN MI PIACE!

DIVENTA FAN DE ILPOMPIERE.IT SU FACEBOOK

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: